Notizia in aggiornamento
 

Aggiornamento del 2/04

In data 2/04 è stato emesso un nuovo Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri che PROROGA fino al 13 aprile le misure fin qui adottate per il contenimento del contagio epidemiologico da Covid-19. Il Presidente ha inoltre annunciato che il decreto sospende anche le sedute di allenamento degli atleti, professionisti e non professionisti, all'interno degli impianti sportivi di ogni tipo.

Restano quindi CHIUSE tutte le attività produttive industriali e commerciali, ad eccezione di quelle nell'allegato1 del decreto

Rimangono APERTE le attività che offrono servizi essenziali e le attività che sono funzionali ad assicurare la continuità delle filiere.
Di seguito alcuni tra i settori che proseguono la loro attività:
- Assistenza sanitaria
- Farmacie e parafarmacie (e tutta la filiera che lavora per rifornire questo settore)
- Negozi che vendono prodotti alimentari (e tutta la filiera che lavora per rifornire questo settore). Per gli alimentari confermato l'obbligo di chiusura domenicale come da ordinanza della Regione Emilia-Romagna.
- Distributori di carburanti (e tutta la filiera che lavora per rifornire questo settore)
- Fornitori e distributori di servizi essenziali come gas, luce e acqua (e servizi connessi)
- Attività di raccolta e smaltimento rifiuti
- Servizio di pulizia e lavaggio strade
- Servizi postali, bancari, assicurativi e finanziari
- Edicole e servizi di informazione
- Tabaccai
- Veterinari
- Trasporti: taxi, bus, treni, aerei, navi
- Attività di installazioni e riparazioni di strumentazioni meccaniche e legate ai settori essenziali
- Attività professionali, garantendo il rispetto delle distanze, la sanificazione degli ambienti di lavoro e preferendo il lavoro agile.
 
LAVORO A DISTANZA E AGILE CONSENTITO
Le attività produttive che sarebbero sospese, possono comunque proseguire se organizzate in modalità a distanza o lavoro agile.
 
LIMITAZIONI SPOSTAMENTI PERSONE FISICHE
Non è consentito trasferirsi o spostarsi con mezzi di trasporto pubblici o privati dal comune in cui attualmente ci si trova, salvo che per comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza o per motivi di salute. NON è più consentito nemmeno il rientro presso il proprio domicilio quindi ognuno deve stare fermo dov’è.
 
LOTTO, SLOT MACHINE, GIOCHI ONLINE
Blocco totale con effetto immediato.
 
Alleghiamo il NUOVO MODULO DI AUTODICHIARAZIONE DEGLI SPOSTAMENTI, aggiornato al 26 marzo.
 
 
In data 21 marzo, con ordinanza del Presidente della Regione Emilia-Romagna è stata ordinata la chiusura domenicale, con effetto dal 22 marzo al 3 aprile, di supermercati e tutti i punti vendita all'ingrosso e al dettaglio, compresa la vendita di alimentari; restano aperte solo farmacie e parafarmacie. Sospesi anche tutti i mercati, mercatini e fiere compresi i posteggi di alimentari, tutti i giorni della settimana. 
Chiusi al pubblico infine i cimiteri comunali 

 

In data 18 marzo è stata emanata un'ordinanza dal Presidente della Regione Emilia Romagna, valida fino al 3/04/2020, contenente misure più stringenti in merito alle uscite, alle chiusure di parchi e giardini pubblici e alle aree di servizio e di rifornimento carburante.

 

In data 11 marzo è stato adottato un nuovo DPCM (Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri), contenente nuove indicazioni per il contenimento del contagio da Coronavirus, valide dal 12 al 25 marzo

 

Trovate tutte le indicazioni rispetto alle attività commerciali nel VOLANTINO allegato.

 

Invitiamo tutti i cittadini al BUON SENSO ed alla RESPONSABILITA' ed a porre praticolare attenzione anche alle dicerie e bufale che circolano nel web e sui gruppi WhatsApp: non facciamoci ingannare da queste catene e rivolgiamoci solo alle fonti scientifiche ufficiali!

Alcuni link utili:
https://www.ansa.it/
http://www.salute.gov.it/portale/home.html
https://www.iss.it/
http://www.protezionecivile.gov.it/home

e il volantino esplicativo

 

#IORESTOACASA #ORATOCCAANOI

 
torna all'inizio del contenuto